Warning: file_put_contents(): Only 0 of 273 bytes written, possibly out of free disk space in /home/hagrinen/public_html/hagrinen.com/wp-content/plugins/woocommerce-wishlist/public/class-woocommerce-wishlist-public.php on line 106

Buone abitudini in cucina – come ridurre sprechi alimentari

Buone abitudini in cucina
Come ridurre gli sprechi alimentari con qualche accortezza quotidiana

In occasione della giornata anti-spreco alimentare (5 febbraio), Coldiretti ha stilato un decalogo contenente consigli molto utili e pratici da seguire nella nostra quotidianità per evitare sprechi alimentari che gravano sul nostro portafoglio e sulla società.

Eccola:

1) Fai la lista della spesa

2) Procedi con acquisti ridotti e ripetuti nel tempo

3) Preferisci le produzioni locali e compra nei mercati a km 0

4)Acquista seguendo la stagionalità dei prodotti

5) Prendi la frutta con il giusto grado di maturazione

6) Separa le diverse varietà di frutta e verdura

7) Non tenere insieme i cibi che consumi in tempi diversi

8) Controlla sempre l’etichetta

9) Chiedi la doggy bag al ristorante per consumare a casa gli avanzi

10) Cucina con gli avanzi ricette antispreco

Alcuni di questi consigli riguardano le nostre abitudini legate alle tempistiche dei nostri acquisti alimentari: anziché fare uno ‘spesone’ ogni una o due settimane, riempiendo il carrello di prodotti che rischiano di andare incontro a scadenza prima ancora di essere consumati, sarebbe buona abitudine fare piccole spese ripetute nel tempo; se tuttavia il nostro lavoro o gli impegni familiari ci rendono più semplice fare un’unica grande incursione al supermercato, è sicuramente molto utile stilare  una lista della spesa da tenere sott’occhio, al fine di non acquistare prodotti inutili magari sotto la spinta della fame (altro ottimo consiglio è quello di far sempre la spesa quando si è sazi!).
Ancor meglio, secondo la Coldiretti, sarebbe fare acquisti presso produttori locali o nei mercati a km0: l’evidenza dimostra infatti che in questi casi lo spreco si riduce notevolmente, grazie soprattutto al fatto che i cibi in vendita sono più freschi e hanno maggiore durata; il vantaggio di questo tipo di mercato è legato poi alla stagionalità dei prodotti (leggi il nostro articolo a proposito).
Altrettanto importante è poi il modo in cui riponiamo la spesa una volta arrivati a casa: le varietà di frutta e verdura vanno separate e allo stesso modo dovremmo mettere in maggiore evidenza i prodotti che intendiamo consumare prima rispetto a quelli che hanno maggiore durata o che prevediamo di utilizzare un po’ più in là nel tempo. A tal proposito è anche molto importante leggere correttamente le etichette, distinguendo l’indicazione ‘da consumarsi entro’ (che indica una scadenza obbligatoria del prodotto) da ‘consumarsi preferibilmente entro’ (che implica una maggiore flessibilità di utilizzo).
Le ultime due indicazioni fornite dalla Coldiretti sono anch’esse molto utili nel momento in cui diventano consuetudine della nostra quotidianità. La prima è quella di chiedere la doggy bag al ristorante in caso di cibo avanzato nei piatti: non dobbiamo insomma vergognarci di portare a casa gli avanzi, abitudine infatti in crescita tra la popolazione italiana; inoltre è bene ritornare alla vecchia, cara abitudine dei piatti ‘del giorno dopo’, ovvero a quelle preparazioni che riutilizzano con creatività gli alimenti avanzati magari dalla cena tra amici del giorno precedente.

Cosa ne pensi di queste indicazioni? Raccontaci i tuoi segreti anti-spreco e scopri le nostre ricette svuota frigo!

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Vai allo shop
Spese di spedizione gratuite con una spesa di 29,90 € e spedizione in 48 ore!
Join our newsletter and get 40% off your next purchase
Get 40% OFF
Subscribe Now
Get 40% OFF
Join our newsletter and get 40% off your next purchase
Subscribe Now