Warning: file_put_contents(): Only 0 of 273 bytes written, possibly out of free disk space in /home/hagrinen/public_html/hagrinen.com/wp-content/plugins/woocommerce-wishlist/public/class-woocommerce-wishlist-public.php on line 106

Farro Dicoccum Perlato – 400g

2,07

Add to Wishlist
COD: 8052789939998 Categoria:

Disponibile

Descrizione

È una varietà molto diffusa nell’Italia Centrale, che rappresenta l’antenato diretto del grano duro.
Ottimo per essere consumato da solo con un filo di olio extravergine di oliva, oppure accompagnato con ogni tipo di verdure, o con il pesce.
Ideale come base per insalate fredde.
Eccezionale per zuppe e minestre insieme a patate e legumi per un pasto completo e salutare.

Storia

Il farro dicoccum è una delle prime varietà di frumento coltivate dall’uomo, resistente alle malattie e alle infestazioni parassitarie che ne consente la coltivazione senza utilizzare concimi e antiparassitari.

Già molto usato nell’Egitto dei Faraoni e poi diffuso ai tempi dell’Impero Romano in tutto il bacino del Mediterraneo, nel Medio Oriente e in Asia. Era alla base dell’alimentazione degli eserciti romani per la sua facilità di coltivazione e di preparazione.

Il Dicoccum (Triticum dicoccum) è una varietà di farro con il chicco di dimensioni medie e di forma allungata, oggi coltivato quasi esclusivamente sugli Appennini dell’Italia Centrale, fra Toscana e Umbria, dove si adatta molto bene ai terreni collinari.

Viene citato nella Bibbia come uno dei sette cereali originali ed è il principale antenato del grano duro. Può essere consumato intero con la bollitura dei chicchi utilizzando le ricette tipiche del riso.

 

Consigli per la preparazione

La perlatura consiste nella rimozione per sfregatura della pellicola esterna del chicco (glumetta), dando così origine a chicchi più chiari e più facili da cucinare, pur mantenendo sostanzialmente intatte tutte le sue proprietà nutrizionali. Il farro dicoccum perlato può essere cucinato usando le stesse modalità di un risotto.

Il farro dicoccum perlato può essere cucinato in acqua bollente, con un tempo di cottura fra 10 e 15 minuti a seconda che piaccia “al dente” oppure portato a una consistenza più tenera.

Può essere consumato da solo, in modo simile al riso, oppure abbinato ad altri ingredienti (verdure, legumi, salse, pesce) per un numero praticamente infinito di ricette, che ognuno può arricchire con la sua creatività.

Per cucinare al meglio un buon piatto di farro, si consiglia di limitare al minimo l’uso di sale e di usare condimenti leggeri e delicati, come olio crudo e verdure di stagione, per apprezzare appieno il sapore naturale del farro.

Nell’Italia centrale, dove è maggiormente diffuso, il farro dicoccum costituisce l’ingrediente principale di molte zuppe e minestre tradizionali, in abbinamento con patate, cavoli, lenticchie, cicerchie e ceci, dei quali esalta il sapore e la gradevolezza. D’estate è un’ottima base per preparare buonissime insalate fredde.

 

Proprietà nutrizionali

Rispetto al frumento comune, il farro dicoccum perlato ha un contenuto calorico leggermente ridotto e presenta una maggiore concentrazione di fibre, di vitamine del gruppo B, di magnesio e altri sali minerali. È quindi molto apprezzato per sua digeribilità e per la sua azione sull’intero apparato digerente.

Il farro dicoccum ha un basso indice glicemico grazie alla tipologia dei suoi amidi, contiene meno glutine rispetto al grano normale, e soprattutto il suo glutine è

presente in una forma più leggera, che lo rende più digeribile.

È anche ricco in beta-glucani, sostanze naturali che svolgono una preziosa funzione di protezione dell’apparato digerente e di aiuto alla buona digestione.

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Vai allo shop
Spese di spedizione gratuite con una spesa di 29,90 € e spedizione in 48 ore!
Join our newsletter and get 40% off your next purchase
Get 40% OFF
Subscribe Now
Get 40% OFF
Join our newsletter and get 40% off your next purchase
Subscribe Now